top of page

INTRAPPOLATI NELLA RETE

Aggiornamento: 8 apr 2022


di Alejandro Navarro - Nelle prime ore del mattino i pescatori gettano le reti nei fondali marini mentre decine e decine di pesci girovagano per le acque del mare poi quando la rete si alza verso la superficie capiscono che sono in trappola. Allora in quel preciso istante cominciano a dimenarsi e agitarsi pur di sfuggire alla cattura e mantenere la libertà.

Mentre le umane intellighenzie (si fa per dire) quando vengono catturati dalla rete ci rimangono con orgoglio e ci sguazzano dentro come nutrie in uno stagno.

Stregati da un misterioso oggetto che emana suoni e strani messaggi l’attenzione per gran parte della giornata è rapita da questo misterioso oggetto.

Nella mitologia greca erano i canti delle sirene che ammaliavano gli uomini promettendogli di svelare le sorti future del mondo e provocando in loro impulsi incontrollabili.

Oggi quei canti sono sostituiti dalla rete social dove possiamo trovare esemplari della moderna mitologia. Infatti, ci possiamo imbattere in santoni di medicina senza avere nozioni nel campo medico, oratori di scienza senza conoscere i dati basilari della scienza, predicatori di Vari argomenti che hanno acquisito la qualifica per avere partecipato a un corso social di qualche ora. Poi ci sono tutti quelli che, come inquisitori medioevali, ci dicono le regole da seguire ad ogni costo altrimenti peste vi colga. Poi tutti quelli che ci dicono di non rispettare le regole perché ci vogliono fregare. Poi non sono da tralasciare individui che si cimentano in ridicoli balletti e dall’espressione delle loro facce sembrano che si stiano esibendo alla scala di Milano. E poi quelli che fanno i discorsi in diretta pensando di essere il presidente della Repubblica ? Bè non sono fantastici? Non tralascerei quei strani personaggi che con foga si mettono a blaterare qualcosa iniziando il discorso dicendo “Ora basta” oppure “Non se ne può più” e poi via a parlare senza una logica letteraria e dal discorso si riesce a malapena a percepire che vuole insultare qualcuno ma non si individua ne l’indirizzo ne l’argomento.

Poi per finire le famose notizie scoop che in realtà sono notizie false oppure diverse dal titolo e di conseguenza non interessa a nessuno ma l’obiettivo è quello di avere più like e quindi tutto è buono.

Bè questa è la rete cattura individui. Mentre i pesci capiscono subito che dalla rete si deve scappare per non finire nella padella, le umane intellighenzie non solo non scappano ma non vedono l’ora di ritrovarsi nella padella e definirsi connessi. È vero sono connessi tra di loro ma sono sconnessi dalla realtà e gradualmente stanno perdendo il genio dell’intelletto che ogni individuo ha per natura.

Insomma, si stanno abituando a fare scelte non con la propria testa ma per le indicazioni di altri.

7 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page